logo stampa sportello


Casalinghe, l’assicurazione infortuni si fa al supermarket
Per due settimane sottoscrizione presso punti vendita Federdistribuzione (22/01/2008)


Dal 21 gennaio e per due settimane, per le casalinghe che ne abbiano diritto, sarà possibile sottoscrivere l'assicurazione obbligatoria gratuita contro gli infortuni in ambito domestico presso alcuni punti vendita delle imprese aderenti a Federdistribuzione. «Siamo particolarmente orgogliosi di poter offrire questo ulteriore servizio alle nostre clienti - afferma Paolo Barberini, presidente di Federdistribuzione -. La tutela della salute delle casalinghe è molto importante e il fatto che l'assicurazione obbligatoria gratuita possa essere sottoscritta in un punto vendita da loro abitualmente frequentato siamo certi potrà aiutare la diffusione di questo fondamentale strumento di copertura. La nostra ambizione è che i clienti vedano nei nostri punti vendita luoghi nei quali trovare anche soluzioni per rendere piu' semplice la vita quotidiana».

In Italia, dal 1999, le casalinghe tra i 18 e i 65 anni hanno l'obbligo di stipulare un'assicurazione contro gli infortuni in ambito domestico tramite il versamento all'INAIL di un premio annuo pari a 12,91 euro, a meno che non siano al di sotto di una determinata soglia di reddito. In questo caso il premio è a carico dello stato e l'assicurazione obbligatoria diviene gratuita.

L'iniziativa congiunta di Federdistribuzione con le associazioni delle casalinghe (Federcasalinghe e Moica), sostenuta dall'INAIL, vedrà una fase sperimentale focalizzata solo sulla sottoscrizione dell'assicurazione obbligatoria gratuita per gli aventi diritto. Sono coinvolti nell'operazione circa 60 grandi punti vendita (elenco consultabile sul sito Internet di Federdistribuzione ), distribuiti sull'intero territorio nazionale, all'interno dei quali sarà allestita una postazione presso la quale personale appositamente istruito sarà a disposizione per fornire ogni informazione e, nel caso vi siano le condizioni, implementare le procedure necessarie per sottoscrivere direttamente l'assicurazione obbligatoria gratuita. «L'iniziativa - ha affermato il presidente INAIL Vincenzo Mungari - offre a tutti i soggetti interessati un canale accessibile per sottoscrivere l'assicurazione contro gli infortuni domestici con una adeguata assistenza ed un ridotto impegno in termini di gestione. Si tratta - ha concluso Mungari - di un ulteriore concreto esempio di proficua sinergia tra enti pubblici, associazioni e rappresentanze di categoria e soggetti privati nel perseguimento di obiettivi vantaggiosi per la collettività».



Fonte: Redattore sociale , 22/01/2008



pubblicato: 23-01-2008 - modificato: 23-01-2008





chiudi finestra