logo stampa sportello


Centri di Servizio per il Volontariato
Strutture radicate nel territorio


La legge quadro sul volontariato prevede e regola l'istituzione di Centri di Servizio per il Volontariato quali strutture radicate nel territorio con il compito di favorire, tramite l'elargizione di servizi tecnici alle organizzazioni di volontariato, la crescita e la qualificazione di queste ultime.

I Centri di Servizio sono strutture finanziate da "Fondi speciali" regionali.

Queste, nello specifico, le funzioni che svolgono:
- attività di consulenza
- promozione di servizi di formazione e informazione
- sostegno e promozione di progetti di volontariato a forte impatto sociale.

La stessa legge (art. 15) ha imposto alle Fondazioni Bancarie di accantonare almeno un quindicesimo dei ricavi e di metterlo a disposizione dei Fondi regionali per le attività svolte dai centri di servizio;
Il Fondo regionale è amministrato da un Comitato di gestione (quindici membri in rappresentanza delle Fondazioni Bancarie - in proporzione agli accantonamenti effettuati -, delle Associazioni di volontariato, del ministero per la Solidarietà sociale, della Regione Piemonte, degli Enti locali). Il Comitato istituisce, tramite gli Enti locali, i centri di servizio proposti da raggruppamenti di associazioni. Ha inoltre una funzione di distribuzione dei fondi stessi, di coordinamento e controllo.

I raggruppamenti di associazioni di volontariato sono dunque i gestori dei centri di servizio: le Associazioni (iscritte e non iscritte al registro regionale) possono richiedere e ricevere i servizi erogati. Il funzionamento dei centri non deve essere a fini di lucro, deve essere democratico ed essere concreto supporto per le associazioni.
Il ruolo dei Centri
I centri di servizio hanno un importante ruolo territoriale di informazione generale su tutti gli aspetti del volontariato e della cultura della solidarietà e dei diritti, a livello nazionale come a livello internazionale, sulla normativa, le ricerche, gli interventi, la documentazione.
I centri di servizio aiutano (senza sostituirsi) soprattutto le forme organizzate, cioè le associazioni, a crescere, a sviluppare il loro intervento e la loro efficacia; a rafforzare complessivamente i valori del mondo del volontariato, la sua crescita qualitativa e quantitativa.

I compiti dei Centri
Offrono consulenza sui temi fiscali e giuridici; assistono per pratiche di richieste di fondi; aiutano ad applicare le norme legislative, a conoscere i nuovi regolamenti, a migliorare gli aspetti organizzativi, a favorire il rapporto, specie nelle fasi di programmazione, con gli Enti pubblici, a sostenere le Associazioni nella partecipazione alla definizione.
Inoltre collaborano alla nascita di nuove Associazioni, allo sviluppo della collaborazione tra le Associazioni, soprattutto attraverso la formazione che tocca tutti gli aspetti: organizzativi, culturali, tematici di settore.


Fonte: Regione Piemonte


Per approfondimenti e altre informazioni:
- Coordinamento nazionale Centri di Servizio per il Volontariato
- Centro servizi, volontariato, sviluppo, solidarietà in Piemonte



pubblicato: 15-06-2005 - modificato: 03-04-2013





chiudi finestra