logo stampa sportello


Diritto di asilo



Il diritto di asilo è un diritto umano fondamentale, riconosciuto dalle Convenzioni internazionali (su tutte, le Convenzioni di Ginevra e di Dublino e la Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo) e dalla Costituzione italiana (articolo 10).

L'articolo 1 A, par. 2, della Convenzione di Ginevra definisce il rifugiato colui che:

"Temendo a ragione di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza a un determinato gruppo sociale o per le sue opinioni politiche, si trova fuori dal Paese di cui è cittadino e non può o non vuole, a causa di questo timore, avvalersi della protezione di questo Paese; oppure che, non avendo una cittadinanza e trovandosi fuori del Paese in cui aveva residenza abituale a seguito di siffatti avvenimenti, non può o non vuole tornarvi per il timore di cui sopra".

Secondo la stessa Convenzione (artt. 31 e 33) il rifugiato gode di alcuni diritti fondamentali (civili, politici, economici e sociali) sin dal suo arrivo alla frontiera, ossia quando si trova ancora nella condizione di richiedente asilo.

La Convenzione stabilisce quale sia lo standard minimo di trattamento che gli Stati devono garantire ai rifugiati che ospitano, ma gli Stati stessi possono accordare ai rifugiati un trattamento più favorevole di quello previsto dalla Convenzione (art. 5).

Negli ultimi anni, però, molti Stati (europei e non solo) hanno modificato in senso restrittivo le loro legislazioni in materia di asilo limitando i diritti dei rifugiati, questo perché considerano la richiesta di asilo un canale d'ingresso utilizzato da molti immigrati per aggirare le norme e le modifiche in Italia che regolano l'immigrazione.

Secondo i dati del Global Trends 2010 dell'UNHCR, l'Agenzia dell'ONU per i rifugiati, sarebbero circa 43,7 milioni le persone nel mondo costrette alla fuga da guerre e persecuzioni alla fine del 2010. Secondo lo stesso Rapporto, i rifugiati in Italia sono 56.000. Le domande di asilo presentate nel primo semestre del 2011 in Italia sono state 10.860.

L'Italia è l'unico tra i Paesi dell'Unione Europea dove il diritto d'asilo non ha mai trovato attuazione in una legge organica. Questa lacuna legislativa rischia di mettere a repentaglio la sicurezza di coloro che giungono nel nostro Paese in cerca di protezione.


Per approfondimenti e maggiori informazioni:
- Glossario sull'asilo
- La procedura per il riconoscimento della protezione internazionale
- Notizie, archivio giuridico e attività del Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR) con informazioni sulla politica dell'UE in materia di asilo
- Informazioni sull'asilo in Europa (Consiglio Europeo dei Rifugiati e degli Esiliati, ECRE, in inglese)
- Banca dati su immigrazione e asilo



pubblicato: 22-01-2003 - modificato: 10-01-2012





chiudi finestra