logo provincia di Torino
vai a areaFAMIGLIE vai a tipoNews
segui il nostro RSS (nuova finestra)    seguici su facebook (nuova finestra)    seguici su twitter (nuova finestra)

cerca nell'archivio
  • tipo ricerca
  •      

Valid XHTML 1.0 Strict   CSS Valido!
WCAG 1.0 (Level A)
Contributo alla locazione
Bando riduci affitto




REGIONE PIEMONTE CITTÀ DI RIVOLI

PROVINCIA di TORINO

AREA SERVIZI SOCIALI ED EDUCATIVI

Ufficio Casa

C.so Francia n. 98 - tel. 011 - 95.13.520/522

Fax (011) 95.13.534

(scarica il file in formato pdf)





BANDO DI CONCORSO

per l'attribuzione di contributi

per il pagamento del canone di affitto anni 2006 - 2007

dell'alloggio condotto in

locazione (Art. 11 L. 431/98)



A CHI E' RIVOLTO IL BANDO?



A tutti coloro che in possesso dei requisiti più avanti descritti, necessitano di un sostegno economico per il pagamento del canone di affitto dell'alloggio.



CHI PUO' FAR DOMANDA?



Possono fare domanda i conduttori di abitazioni intestatari di un contratto di locazione regolarmente registrato, relativo all'anno 2006 e/o all'anno 2007 e gli assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica che si trovino nelle seguenti condizioni:

1) Abbiano fruito negli stessi anni di un reddito annuo fiscalmente imponibile complessivo dell'intero nucleo familiare non superiore alla somma di EURO 11.117,08 rispetto al quale l'incidenza del canone di locazione risulti superiore al 14 per cento;

2) Abbiano fruito di un reddito annuo fiscalmente imponibile complessivo dell'intero nucleo familiare non superiore ai seguenti limiti, rispetto al quale l'incidenza del canone di locazione risulti superiore al 24 per cento:



Numero componenti nucleo familiare / Limite reddituale

1 o 2 persone / Euro 18.515,32

3 persone / Euro 22.588,69

4 persone / Euro 26.291,75

5 o più persone / Euro 29.624,51



I redditi da considerare sono quelli complessivi, relativi all' anno 2006, fiscalmente imponibili del nucleo familiare diminuiti , per ciascun anno, di Euro 516,46 per ogni figlio a carico.

Il nucleo familiare che occorre considerare è quello del richiedente così come risulta composto anagraficamente alla data di pubblicazione sul B.U. della Regione Piemonte della D.G.R. avente ad oggetto: "Legge n. 431/98, art. 11 Fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione (esercizi finanziari 2007-2008). Requisiti minimi dei richiedenti, con riferimento agli anni 2006 - 2007, per beneficiare dei contributi. Modalità di ripartizione delle risorse ed indirizzi ai Comuni" ossia in data 13 marzo 2008.



I canoni o la somma dei canoni da considerare sono quelli dovuti per gli anni 2006 e/o 2007, i cui importi eventualmente aggiornati secondo indici quali l'ISTAT, risultano dal contratto (o da più contratti di locazione) regolarmente registrato, intestato al richiedente, al netto degli oneri accessori e al netto dell'eventuale morosità.



CHI E' ESCLUSO?



Non possono accedere al fondo oltre a coloro che non possiedono i requisiti sopra descritti:

- I conduttori di alloggi di categoria catastale A1, A7, A8, A9 e A10;

- I titolari, siano essi richiedenti o componenti del nucleo familiare, di diritti esclusivi di proprietà (salvo che si tratti di nuda proprietà), usufrutto, uso ed abitazione su uno o più immobili di categoria catastale A1, A2, A7, A8, A9 e A10, ubicati in qualunque località del territorio nazionale, nonché i titolari, siano essi richiedenti o componenti del nucleo familiare, di diritti esclusivi di proprietà (sempre salvo che si tratti di nuda proprietà), usufrutto uso ed abitazione su uno o più immobili di categoria catastale A3, ubicati sul territorio della Provincia di Torino.



SITUAZIONI DI PARTICOLARE DEBOLEZZA SOCIALE



La Giunta Regionale ha previsto la possibilità di concedere particolari benefici ai nuclei familiari in cui sono presenti:

· ultrasessantacinquenni;

· disabili con percentuale di invalidità almeno del 67%;

· soggetti sottoposti a provvedimento di sfratto esecutivo per finita locazione;

In aggiunta a tali situazioni questo Comune prevede altri casi di particolare debolezza sociale ai quali concedere gli stessi benefici:

· nuclei in cui è presente un soggetto con handicap accertato ai sensi dell'art. 4 comma 12 della Legge 5 febbraio 1992 n. 104;

· nuclei familiari con tre o più figli a carico.

I suddetti stati e situazioni saranno evidenziati nella domanda e documentati nei casi e nei modi previsti dalle vigenti norme.



MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA



L'apposito modulo di domanda deve essere consegnato all' UFFICIO CASA del Comune di Rivoli c.so Francia n. 98 stanza n. 139 dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12 nel periodo dal 05 maggio 2008 al 30 maggio 2008 ore 12.

Il modulo di domanda è in distribuzione presso l'Ufficio Casa e presso l'Ufficio U.R.P.

Per le domande inoltrate a mezzo lettera raccomandata fa fede, per il rispetto del suddetto termine, la data del timbro postale di spedizione.

In virtù della facoltà concessa dalla Regione questo Comune non procederà all'erogazione di contributi di importo inferiore alla soglia minima stabilita dall'Amministrazione comunale pari ad EURO 10,00.

Bando affiitti3

Rivoli,



IL DIRIGENTE AREA SERVIZI SOCIALI L'ASSESSORE ALL'EMERGENZA

ED EDUCATIVI ABITATIVA

(Dott.ssa Gabriella QUAGLIA) Antonio RUBINO





REGIONE PIEMONTE CITTÀ DI RIVOLI

PROVINCIA di TORINO

AREA SERVIZI SOCIALI ED EDUCATIVI

Ufficio Casa

C.so Francia n. 98 - tel. 011 - 95.13.520/522

Fax (011) 95.13.534





BANDO DI CONCORSO

per l'attribuzione di contributi

per il pagamento del canone di affitto anni 2006 - 2007

dell'alloggio condotto in

locazione (Art. 11 L. 431/98)



A CHI E' RIVOLTO IL BANDO?



A tutti coloro che in possesso dei requisiti più avanti descritti, necessitano di un sostegno economico per il pagamento del canone di affitto dell'alloggio.



CHI PUO' FAR DOMANDA?



Possono fare domanda i conduttori di abitazioni intestatari di un contratto di locazione regolarmente registrato, relativo all'anno 2006 e/o all'anno 2007 e gli assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica che si trovino nelle seguenti condizioni:

1) Abbiano fruito negli stessi anni di un reddito annuo fiscalmente imponibile complessivo dell'intero nucleo familiare non superiore alla somma di EURO 11.117,08 rispetto al quale l'incidenza del canone di locazione risulti superiore al 14 per cento;

2) Abbiano fruito di un reddito annuo fiscalmente imponibile complessivo dell'intero nucleo familiare non superiore ai seguenti limiti, rispetto al quale l'incidenza del canone di locazione risulti superiore al 24 per cento:



Numero componenti nucleo familiare / Limite reddituale

1 o 2 persone / Euro 18.515,32

3 persone / Euro 22.588,69

4 persone / Euro 26.291,75

5 o più persone / Euro 29.624,51



I redditi da considerare sono quelli complessivi, relativi all' anno 2006, fiscalmente imponibili del nucleo familiare diminuiti , per ciascun anno, di Euro 516,46 per ogni figlio a carico.

Il nucleo familiare che occorre considerare è quello del richiedente così come risulta composto anagraficamente alla data di pubblicazione sul B.U. della Regione Piemonte della D.G.R. avente ad oggetto: "Legge n. 431/98, art. 11 Fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione (esercizi finanziari 2007-2008). Requisiti minimi dei richiedenti, con riferimento agli anni 2006 - 2007, per beneficiare dei contributi. Modalità di ripartizione delle risorse ed indirizzi ai Comuni" ossia in data 13 marzo 2008.



I canoni o la somma dei canoni da considerare sono quelli dovuti per gli anni 2006 e/o 2007, i cui importi eventualmente aggiornati secondo indici quali l'ISTAT, risultano dal contratto (o da più contratti di locazione) regolarmente registrato, intestato al richiedente, al netto degli oneri accessori e al netto dell'eventuale morosità.



CHI E' ESCLUSO?



Non possono accedere al fondo oltre a coloro che non possiedono i requisiti sopra descritti:

- I conduttori di alloggi di categoria catastale A1, A7, A8, A9 e A10;

- I titolari, siano essi richiedenti o componenti del nucleo familiare, di diritti esclusivi di proprietà (salvo che si tratti di nuda proprietà), usufrutto, uso ed abitazione su uno o più immobili di categoria catastale A1, A2, A7, A8, A9 e A10, ubicati in qualunque località del territorio nazionale, nonché i titolari, siano essi richiedenti o componenti del nucleo familiare, di diritti esclusivi di proprietà (sempre salvo che si tratti di nuda proprietà), usufrutto uso ed abitazione su uno o più immobili di categoria catastale A3, ubicati sul territorio della Provincia di Torino.



SITUAZIONI DI PARTICOLARE DEBOLEZZA SOCIALE



La Giunta Regionale ha previsto la possibilità di concedere particolari benefici ai nuclei familiari in cui sono presenti:

· ultrasessantacinquenni;

· disabili con percentuale di invalidità almeno del 67%;

· soggetti sottoposti a provvedimento di sfratto esecutivo per finita locazione;

In aggiunta a tali situazioni questo Comune prevede altri casi di particolare debolezza sociale ai quali concedere gli stessi benefici:

· nuclei in cui è presente un soggetto con handicap accertato ai sensi dell'art. 4 comma 12 della Legge 5 febbraio 1992 n. 104;

· nuclei familiari con tre o più figli a carico.

I suddetti stati e situazioni saranno evidenziati nella domanda e documentati nei casi e nei modi previsti dalle vigenti norme.



MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA



L'apposito modulo di domanda deve essere consegnato all' UFFICIO CASA del Comune di Rivoli c.so Francia n. 98 stanza n. 139 dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12 nel periodo dal 05 maggio 2008 al 30 maggio 2008 ore 12.

Il modulo di domanda è in distribuzione presso l'Ufficio Casa e presso l'Ufficio U.R.P.

Per le domande inoltrate a mezzo lettera raccomandata fa fede, per il rispetto del suddetto termine, la data del timbro postale di spedizione.

In virtù della facoltà concessa dalla Regione questo Comune non procederà all'erogazione di contributi di importo inferiore alla soglia minima stabilita dall'Amministrazione comunale pari ad EURO 10,00.

Bando affiitti3

Rivoli,



IL DIRIGENTE AREA SERVIZI SOCIALI L'ASSESSORE ALL'EMERGENZA

ED EDUCATIVI ABITATIVA

(Dott.ssa Gabriella QUAGLIA) Antonio RUBINO





REGIONE PIEMONTE CITTÀ DI RIVOLI

PROVINCIA di TORINO

AREA SERVIZI SOCIALI ED EDUCATIVI

Ufficio Casa

C.so Francia n. 98 - tel. 011 - 95.13.520/522

Fax (011) 95.13.534





BANDO DI CONCORSO

per l'attribuzione di contributi

per il pagamento del canone di affitto anni 2006 - 2007

dell'alloggio condotto in

locazione (Art. 11 L. 431/98)



A CHI E' RIVOLTO IL BANDO?



A tutti coloro che in possesso dei requisiti più avanti descritti, necessitano di un sostegno economico per il pagamento del canone di affitto dell'alloggio.



CHI PUO' FAR DOMANDA?



Possono fare domanda i conduttori di abitazioni intestatari di un contratto di locazione regolarmente registrato, relativo all'anno 2006 e/o all'anno 2007 e gli assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica che si trovino nelle seguenti condizioni:

1) Abbiano fruito negli stessi anni di un reddito annuo fiscalmente imponibile complessivo dell'intero nucleo familiare non superiore alla somma di EURO 11.117,08 rispetto al quale l'incidenza del canone di locazione risulti superiore al 14 per cento;

2) Abbiano fruito di un reddito annuo fiscalmente imponibile complessivo dell'intero nucleo familiare non superiore ai seguenti limiti, rispetto al quale l'incidenza del canone di locazione risulti superiore al 24 per cento:



Numero componenti nucleo familiare / Limite reddituale

1 o 2 persone /Euro 18.515,32

3 persone / Euro 22.588,69

4 persone / Euro 26.291,75

5 o più persone / Euro 29.624,51



I redditi da considerare sono quelli complessivi, relativi all' anno 2006, fiscalmente imponibili del nucleo familiare diminuiti , per ciascun anno, di Euro 516,46 per ogni figlio a carico.

Il nucleo familiare che occorre considerare è quello del richiedente così come risulta composto anagraficamente alla data di pubblicazione sul B.U. della Regione Piemonte della D.G.R. avente ad oggetto: "Legge n. 431/98, art. 11 Fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione (esercizi finanziari 2007-2008). Requisiti minimi dei richiedenti, con riferimento agli anni 2006 - 2007, per beneficiare dei contributi. Modalità di ripartizione delle risorse ed indirizzi ai Comuni" ossia in data 13 marzo 2008.



I canoni o la somma dei canoni da considerare sono quelli dovuti per gli anni 2006 e/o 2007, i cui importi eventualmente aggiornati secondo indici quali l'ISTAT, risultano dal contratto (o da più contratti di locazione) regolarmente registrato, intestato al richiedente, al netto degli oneri accessori e al netto dell'eventuale morosità.



CHI E' ESCLUSO?



Non possono accedere al fondo oltre a coloro che non possiedono i requisiti sopra descritti:

- I conduttori di alloggi di categoria catastale A1, A7, A8, A9 e A10;

- I titolari, siano essi richiedenti o componenti del nucleo familiare, di diritti esclusivi di proprietà (salvo che si tratti di nuda proprietà), usufrutto, uso ed abitazione su uno o più immobili di categoria catastale A1, A2, A7, A8, A9 e A10, ubicati in qualunque località del territorio nazionale, nonché i titolari, siano essi richiedenti o componenti del nucleo familiare, di diritti esclusivi di proprietà (sempre salvo che si tratti di nuda proprietà), usufrutto uso ed abitazione su uno o più immobili di categoria catastale A3, ubicati sul territorio della Provincia di Torino.



SITUAZIONI DI PARTICOLARE DEBOLEZZA SOCIALE



La Giunta Regionale ha previsto la possibilità di concedere particolari benefici ai nuclei familiari in cui sono presenti:

· ultrasessantacinquenni;

· disabili con percentuale di invalidità almeno del 67%;

· soggetti sottoposti a provvedimento di sfratto esecutivo per finita locazione;

In aggiunta a tali situazioni questo Comune prevede altri casi di particolare debolezza sociale ai quali concedere gli stessi benefici:

· nuclei in cui è presente un soggetto con handicap accertato ai sensi dell'art. 4 comma 12 della Legge 5 febbraio 1992 n. 104;

· nuclei familiari con tre o più figli a carico.

I suddetti stati e situazioni saranno evidenziati nella domanda e documentati nei casi e nei modi previsti dalle vigenti norme.



MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA



L'apposito modulo di domanda deve essere consegnato all' UFFICIO CASA del Comune di Rivoli c.so Francia n. 98 stanza n. 139 dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12 nel periodo dal 05 maggio 2008 al 30 maggio 2008 ore 12.

Il modulo di domanda è in distribuzione presso l'Ufficio Casa e presso l'Ufficio U.R.P.

Per le domande inoltrate a mezzo lettera raccomandata fa fede, per il rispetto del suddetto termine, la data del timbro postale di spedizione.

In virtù della facoltà concessa dalla Regione questo Comune non procederà all'erogazione di contributi di importo inferiore alla soglia minima stabilita dall'Amministrazione comunale pari ad EURO 10,00.

Bando affiitti3

Rivoli,



IL DIRIGENTE AREA SERVIZI SOCIALI L'ASSESSORE ALL'EMERGENZA

ED EDUCATIVI ABITATIVA

(Dott.ssa Gabriella QUAGLIA) Antonio RUBINO

CITTÀ DI RIVOLI

PROVINCIA di TORINO

AREA SERVIZI SOCIALI ED EDUCATIVI

Ufficio Casa

C.so Francia n. 98 - tel 011- 95.13.520/522 Fax 011- 95.13.534



























MODULO DI DOMANDA



Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all'art. 11 L. 431/98 e s.m.i.

(canone anno 2006 e/o 2007)



Il sottoscritto, intestatario del contratto di locazione di un alloggio, presenta domanda per accedere ai contributi per il sostegno alla locazione di cui all'art. 11, L. n. 431/98 e s.m.i.

A tal fine fornisce le seguenti dichiarazioni rese ai sensi del D.P.R. n. 445/2000:



Cognome…………………………………………...Nome……………………………………………



Codice fiscale……………………………….……residente in ………………….. (a) Prov………….



Cap…………… via……………………………………………………………………………………



Telefono……………………………………… cellulare ……………………………………………..



Informazioni personali e reddituali

Situazioni di particolare debolezza sociale:

o Presenza nel nucleo familiare di ultrasessantacinquenni;

o Presenza nel nucleo familiare di invalidi con percentuale di invalidità pari o superiore al 67% (b);

o Sfratto esecutivo per finita locazione;

o Nuclei familiari in cui è presente un soggetto con handicap accertato ai sensi dell'art. 4 comma 1 della Legge 5 febbraio 1992 n. 104 (b);

o Nuclei familiari con tre o più figli a carico.



Crocettare la modalità di incasso prescelta:

q Contanti

q Accredito su conto corrente bancario n.………………..ABI……………….…………….. CAB…………………………………… Agenzia …………………………..……………..

q Accredito su conto corrente postale n. ……………………….Ufficio postale di ………………………………………ABI………………………………………………….

CAB……………………………………………………….



a) Competente a ricevere la domanda è il Comune di attuale residenza del richiedente, anche se la richiesta è relativa ad alloggio/i sito/i in un altro Comune.

b) Da documentare mediante presentazione di apposita certificazione medica, rilasciata dagli organismi competenti.













Composizione anagrafica del nucleo familiare alla data del 13 marzo 2008 (giorno di pubblicazione sul B.U. della Regione Piemonte del provvedimento regionale):



Cognome e nome, Parentela (c), Data di nascita, Condizione professionale ( d ), Reddito 2006 Euro

Reddito complessivo anno 2006 Euro





( c ) deve essere indicato il grado di parentela rispetto al richiedente (es. coniuge, convivente, figlio/a,, figlio/a a carico, fratello/sorella, padre/madre, nonno/a, altro) Per i figli, deve essere specificato se sono a carico.

( d ) es. lavoratore dipendente, lavoratore autonomo, libero professionista, imprenditore, pensionato, non occupato.









Informazioni relative all'alloggio locato nell'anno 2006



· Alloggio di proprietà privata

· Alloggio di edilizia residenziale pubblica



Tipologia catastale dell'alloggio:

Categoria …………………………………



Canone complessivo anno 2006 (escluse spese ed eventuale morosità):



Euro ………………………………………. ….



Contratto di locazione intestato al richiedente



Numero………….……… registrato il ………………….. inizio validità………………….



Numero ……………… …registrato il …………………... inizio validità ………………… (e)



(e) da compilare qualora nel corso dell'anno 2006 sia stato stipulato più di un contratto di locazione



Il sottoscritto dichiara inoltre che né lui né altri componenti il nucleo familiare sono:

titolari di diritti esclusivi di proprietà (salvo che si tratti di nuda proprietà), usufrutto, uso ed abitazione su uno o più immobili di categoria catastale A1, A2, A7, A8, A9, e A10, ubicati in qualunque località del territorio nazionale, o titolari di diritti esclusivi di proprietà (sempre salvo che si tratti di nuda proprietà), usufrutto, uso ed abitazione su uno o più immobili di categoria catastale A3, ubicati sul territorio della provincia di residenza.



Il sottoscritto dichiara infine:


separatore che non ha percepito contributi per la locazione del 2006 da Enti locali, associazioni, fondazioni o altri organismi;


oppure
separatore che ha percepito contributi per la locazione del 2006 da Enti locali, associazioni, fondazioni o altri organismi pari ad EURO………………………..




Il sottoscritto dichiara di essere consapevole della decadenza dai benefici e delle sanzioni penali, previste in caso di dichiarazioni non veritiere e di falsità negli atti, ai sensi degli artt. 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000.



Il sottoscritto dichiara inoltre la propria disponibilità a fornire idonea documentazione atta a dimostrare la completezza e la veridicità dei dati dichiarati.



Data ……………………………….



Firma ………………………………………………….





Ai fini della tutela e della riservatezza dei dati personali, ai sensi del D. Lgs 196/2003, le informazioni contenute nella presente scheda saranno utilizzate esclusivamente ai fini della relativa graduatoria e non saranno oggetto di divulgazione, se non in forma aggregata.











Informazioni relative all'alloggio locato nell'anno 2007



· Alloggio di proprietà privata

· Alloggio di edilizia residenziale pubblica



Tipologia catastale dell'alloggio:

Categoria …………………………………



Canone complessivo anno 2007 (escluse spese ed eventuale morosità):



Euro ………………………………………. ….



Contratto di locazione intestato al richiedente



Numero………….……… registrato il ………………….. inizio validità………………….



Numero ……………… …registrato il …………………... inizio validità ………………… (e)



(e) da compilare qualora nel corso dell'anno 2007 sia stato stipulato più di un contratto di locazione



Il sottoscritto dichiara inoltre che né lui né altri componenti il nucleo familiare sono:

titolari di diritti esclusivi di proprietà (salvo che si tratti di nuda proprietà), usufrutto, uso ed abitazione su uno o più immobili di categoria catastale A1, A2, A7, A8, A9, e A10, ubicati in qualunque località del territorio nazionale, o titolari di diritti esclusivi di proprietà (sempre salvo che si tratti di nuda proprietà), usufrutto, uso ed abitazione su uno o più immobili di categoria catastale A3, ubicati sul territorio della provincia di residenza.



Il sottoscritto dichiara infine:


separatore che non ha percepito contributi per la locazione del 2007 da Enti locali, associazioni, fondazioni o altri organismi;


oppure
separatore che ha percepito contributi per la locazione del 2007 da Enti locali, associazioni, fondazioni o altri organismi pari ad EURO………………………..




Il sottoscritto dichiara di essere consapevole della decadenza dai benefici e delle sanzioni penali, previste in caso di dichiarazioni non veritiere e di falsità negli atti, ai sensi degli artt. 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000.



Il sottoscritto dichiara inoltre la propria disponibilità a fornire idonea documentazione atta a dimostrare la completezza e la veridicità dei dati dichiarati.



Data ……………………………….



Firma ………………………………………………….





Ai fini della tutela e della riservatezza dei dati personali, ai sensi del D. Lgs 196/2003, le informazioni contenute nella presente scheda saranno utilizzate esclusivamente ai fini della relativa graduatoria e non saranno oggetto di divulgazione, se non in forma aggregata.







Altre informazioni ad uso statistico relative all'alloggio locato nell'anno 2006



Tipologia del contratto (vedi NOTA)


separatore Concordato
separatore Libero
separatore Transitorio
separatore Tipologia non specificata




Superficie alloggio (indicata nella cartella per la tassa raccolta rifiuti):

mq. ……………………………



Stato di conservazione Fabbricato e/o Alloggio:



Pessimo; Mediocre; Buono;





Composizione alloggio
separatore Ingresso
separatore Cucina
separatore Cucinino
separatore Bagno
separatore Ripostiglio




Numero altre stanze ……………..





Ai fini della tutela e della riservatezza dei dati personali, ai sensi del D. Lgs 196/2003, le informazioni contenute nella presente scheda saranno utilizzate esclusivamente a fini statistici dell'osservatorio e non saranno oggetto di divulgazione, se non in forma aggregata.









































Altre informazioni ad uso statistico relative all'alloggio locato nell'anno 2007



Tipologia del contratto (vedi NOTA)


separatore Concordato
separatore Libero
separatore Transitorio
separatore Tipologia non specificata




Superficie alloggio (indicata nella cartella per la tassa raccolta rifiuti):

mq. ……………………………



Stato di conservazione Fabbricato e/o Alloggio:



Pessimo; Mediocre; Buono;





Composizione alloggio
separatore Ingresso
separatore Cucina
separatore Cucinino
separatore Bagno
separatore Ripostiglio




Numero altre stanze ……………..





Ai fini della tutela e della riservatezza dei dati personali, ai sensi del D. Lgs 196/2003, le informazioni contenute nella presente scheda saranno utilizzate esclusivamente a fini statistici dell'osservatorio e non saranno oggetto di divulgazione, se non in forma aggregata.









Modulodomanda2006










pubblicato: 21-05-2008 - modificato: 22-05-2012




FORMATO STAMPA

torna alla pagina precedente    
   vedi anche:

Progetto Yesme
percorsi di intervento a favore di giovani disoccupati


Albo delle cooperative sociali
Aggiornato a febbraio 2012


Centro Informazione Disabilità  - CID
Report delle attività


Edilizia pubblica: nelle Marche programma straordinario da 10 milioni di euro
Previsti 138 interventi su elenchi di interventi prioritari (29/01/2008)


Unioni civili, a Montecitorio un’iniziativa a favore della legge
L’iniziativa della Linfa il 23 febbraio (29/01/2008)


Home | Credits | Accessibilità | Termini e condizioni d’uso
Copyright © Città Metropolitana di Torino
Il sito è stato realizzato dall’ATI costituita da Apiceuropa Società Cooperativa, itaùt - information technology automazione di Gianfranco Osenga e da Pierangelo Bassignana
Sportello di informazione sociale - Via Bologna, n. 153 - 10152 Torino, Tel. 011.8614775 - Fax 011.8614844, E-mail: sportellosociale@provincia.torino.it
Numero Verde
  800666060