logo provincia di Torino
vai a areaIMMIGRAZIONE vai a tipoNews
segui il nostro RSS (nuova finestra)    seguici su facebook (nuova finestra)    seguici su twitter (nuova finestra)

cerca nell'archivio
  • tipo ricerca
  •      

Valid XHTML 1.0 Strict   CSS Valido!
WCAG 1.0 (Level A)
In Puglia un nuovo centro per l’inclusione delle persone immigrate
Coinvolgerà migranti, istituzioni e Terzo settore (09/01/2008)


Un progetto per migliorare la qualità della vita dei cittadini migranti sul territorio locale favorendo azioni positive per prevenire e contrastare le discriminazioni fondate sull'appartenenza etnica e promuovere il radicamento dei valori della diversità culturale nella società civile. A questo mira il progetto per la realizzazione del Centro Servizi per l'orientamento e l'integrazione degli immigrati, che verrà presentato a Ruvo di Puglia, in provincia di Bari. In realtà, come spiegano gli amministratori, il progetto è stato già avviato lo scorso novembre con la fase di accoglienza e di consulenza sulla normativa in materia di immigrazione e le relative procedure, nonché con l'allestimento della sede, con spazi per l'accoglienza, le riunioni, le postazioni informatiche, l'archiviazione dei documenti e dei testi.

Il progetto del comune di Ruvo, attuato dalla cooperativa sociale Prometeo, si avvale di una forte partnership locale con «una rete di enti che da tempo intervengono, sull'integrazione degli immigrati nel tessuto sociale, con la realizzazione di percorsi e progetti tesi a valorizzare le culture e qualificare le competenze professionali, riconoscendo agli stessi ruoli importanti nel dialogo interculturale» spiega Irene Turturo, assessore alle politiche sociali del comune di Ruvo. «Il Centro Servizi per l'Orientamento e l'Integrazione degli immigrati - continua l'assessore - rappresenta un luogo dedicato all'attuazione delle politiche migratorie “unico” nel nostro ambito territoriale. L'obiettivo dell'amministrazione comunale è quello di attivare, in rete con il territorio, uno strumento concreto di inclusione e di sostegno dei cittadini stranieri attraverso l'operato di donne e uomini che quotidianamente sono al servizio dell'intera comunità».

Prossime tappe del progetto la realizzazione di tre seminari informativi rivolti alle persone immigrate, alle associazioni e alla cittadinanza intera, organizzati e curati dagli enti partner; un percorso sperimentale di contaminazione culturale fra giovani italiani e giovani immigrati residenti a Ruvo di Puglia, per l'elaborazione di strumenti di comunicazione e animazione territoriale; un ciclo di workshop tematici con il coinvolgimento di tutti i protagonisti dell'iniziativa allo scopo di favorire lo scambio di idee ed esperienze con soggetti esterni (forze dell'ordine, associazioni di categoria, soggetti istituzionali).

Il centro sarà strutturato in uno spazio adibito ad ufficio per le mansioni di sportello, e uno spazio connetting-people allestito per la consultazione Internet e di riviste e testi multilingue. Tra i servizi offerti, la consulenza specifica sulla normativa in materia di immigrazione e le relative procedure indicazioni in merito ai rinnovi di pratiche di rilascio/rinnovo dei contratti di soggiorno, carte di soggiorno, ricongiungimenti familiari, inserimenti scolastici, ecc;attività di segretariato sociale, orientamento al lavoro; informazioni e orientamento all'utilizzo dei servizi (sociali, sanitari, educativi e formativi) presenti sul territorio; consulenza individuale sui problemi di inserimento lavorativo; mediazione culturale; informazione sui percorsi formativi rivolti a stranieri; percorsi di formazione per l'aggiornamento normativo e l'approccio interculturale rivolti a quanti a vario titolo si occupano sul territorio di immigrazione.


Fonte: Redattore sociale , 09/01/2008


pubblicato: 09-01-2008 - modificato: 09-01-2008




FORMATO STAMPA

torna alla pagina precedente    
   vedi anche:

Settimo Torinese (To), per 150 senza casa il progetto della “Terra del Fuoco”
Mini alloggi per rom e romeni con un progetto di auto recupero (28/01/2008)


Razzismo sui media, la stampa meglio della televisione
Una ricerca nell’ambito del progetto europeo Equal - Pane e denti (29/01/2008)


Inserimento lavorativo, otto comuni italiani a confronto
Workshop a Bitonto e Bari per fare il bilancio del percorso compiuto (23/01/2008)


«Sulle politiche di inclusione servono fondi vincolati»
Intervento del ministro Ferrero sulla popolazione Rom (23/01/2008)


Finanziati 112 progetti di accoglienza
Vitto, alloggio e assistenza socio-sanitaria, integrazione e tutela (15/01/2008)


Home | Credits | Accessibilità | Termini e condizioni d’uso
Copyright © Città Metropolitana di Torino
Il sito è stato realizzato dall’ATI costituita da Apiceuropa Società Cooperativa, itaùt - information technology automazione di Gianfranco Osenga e da Pierangelo Bassignana
Sportello di informazione sociale - Via Bologna, n. 153 - 10152 Torino, Tel. 011.8614775 - Fax 011.8614844, E-mail: sportellosociale@provincia.torino.it
Numero Verde
  800666060