logo provincia di Torino
vai a areaPARI OPPORTUNITÀ vai a tipoNews
segui il nostro RSS (nuova finestra)    seguici su facebook (nuova finestra)    seguici su twitter (nuova finestra)

cerca nell'archivio
  • tipo ricerca
  •      

Valid XHTML 1.0 Strict   CSS Valido!
WCAG 1.0 (Level A)
Telefono Rosa: solo il 42% delle donne a Roma denuncia violenza
La ricerca realizzata in collaborazione con la Consulta delle Donne del Lazio (18/12/2007)


Solo il 42% delle donne nella provincia di Roma denuncia la violenza. E se è ad opera del partner viene dichiarata solo dal 22% delle vittime. Questi i dati secondo una ricerca realizzata per conto di Telefono Rosa e della Consulta delle Donne del Lazio, che viene presentata il 19 dicembre, alle 10.30, all'Hotel Nazionale di Roma. Secondo lo studio, per il 66% delle donne occorre reagire alle violenze subite, per l'86% l'interlocutore più adatto sono i Centri antiviolenza, mentre il 45% chiede più informazione televisiva per prevenire il fenomeno. L'indagine è stata voluta dalla presidente della Commissione Sicurezza della Regione Lazio, Luisa Laurelli, «per analizzare in modo capillare la situazione della violenza contro le donne in ogni provincia, evidenziando le differenze in rapporto al contesto territoriale».

Il risultato è che la provincia romana non si discosta dalle realtà riscontrate finora nell'intera regione. Il fenomeno, infatti, è notevolmente diffuso sia tra le pareti domestiche, dove si consuma soprattutto la violenza di tipo fisico, sia nei luoghi di lavoro, dove proliferano quelle che le donne segnalano come “nuove forme di violenza”, con cui fare i conti.

«Purtroppo la violenza non accenna a diminuire - commenta la presidente di Telefono Rosa, Maria Gabriella Carnieri Moscatelli - ma se questo è un dato preoccupante abbiamo anche un aspetto positivo cui guardare con speranza: infatti possiamo dire che l'attenzione delle donne delle istituzioni laziali è notevole questo fa la differenza». Saranno presenti al convegno anche Marcella Lucidi, sottosegretario agli Interni, Daniela Monteforte, assessore alle Politiche scolastiche della Provincia di Roma, Maria Grazia Passuello, presidente di Solidea, Monica Cirinnà, vicepresidente del Consiglio comunale di Roma, Adriana Spera, consigliere al Comune di Roma. Chiuderà i lavori Maria Gabriella Carnieri Moscatelli, presidente di Telefono Rosa.



Fonte: Redattore sociale , 18/12/2007


pubblicato: 21-12-2007 - modificato: 21-12-2007




FORMATO STAMPA

torna alla pagina precedente    
   vedi anche:

Casalinghe, l’assicurazione infortuni si fa al supermarket
Per due settimane sottoscrizione presso punti vendita Federdistribuzione (22/01/2008)


Il carcere per discriminazioni di gay e transgender
Ai primi di febbraio la proposta in Aula (15/01/2008)


A Torino il Telefono Rosa offre laboratori d’arte
Nell’ambito del progetto “Intrecci-itinerari di solidarietà” (09/01/2008)


In Scozia nasce la community delle mamme
Servizio volontario di tutoring alle neomamme (19/12/2007)


Miss Landmine: in Angola concorso per vittime delle mine antiuomo
Lo ha organizzato un norvegese (07/12/2007)


Home | Credits | Accessibilità | Termini e condizioni d’uso
Copyright © Città Metropolitana di Torino
Il sito è stato realizzato dall’ATI costituita da Apiceuropa Società Cooperativa, itaùt - information technology automazione di Gianfranco Osenga e da Pierangelo Bassignana
Sportello di informazione sociale - Via Bologna, n. 153 - 10152 Torino, Tel. 011.8614775 - Fax 011.8614844, E-mail: sportellosociale@provincia.torino.it
Numero Verde
  800666060