logo provincia di Torino
vai a areaFAMIGLIE vai a tipoNews
segui il nostro RSS (nuova finestra)    seguici su facebook (nuova finestra)    seguici su twitter (nuova finestra)

cerca nell'archivio
  • tipo ricerca
  •      

Valid XHTML 1.0 Strict   CSS Valido!
WCAG 1.0 (Level A)
A marzo si terranno gli “stati generali” sulle adozioni internazionali
Partita in questi giorni l’organizzazione dell’evento (10/12/2007)


Da tempo e da più parti si lamenta la crisi delle adozioni internazionali. Si tratta di un sistema complesso, con molti fronti aperti. Da tempo un ampio tavoli di enti autorizzati sentivano il bisogno di un incontro fra tutti i soggetti coinvolti, dai Tribunali ai servizi sociali territoriali, dalle famiglie agli enti, dalla Commissione adozioni internazionali (Cai) alle Regioni. In un incontro con il ministro Rosy Bindi, tenutosi il 5 dicembre scorso, questa idea ha preso corpo: pur restando organizzata dal Terzo settore, l'iniziativa ha raccolto il gradimento del ministro.Tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo si terranno quindi gli “Stati generali delle adozioni internazionali”.

Tutti gli enti del Coordinamento Oltre l'Adozione, del Coordinamento CEA, i sostenitori della campagna No price for children e “L'adozione non ha prezzo”, oltre che numerose associazioni familiari sono già state contattate per l'organizzazione dell'evento, ma è gradita la partecipazione di tutte le organizzazioni potenzialmente interessate all'iniziativa. Nei primi giorni di gennaio sarà promosso un incontro tra tutti gli Enti che avranno manifestato interesse far parte del tavolo promotore.
Sono previsti infatti dei gruppi di lavoro tematici che preparino la due giorni, su - per ora - cinque aree tematiche: “Ricerca del senso”: tra solidarietà laica e spiritualità della famiglia, tra tendenze della natalità e struttura della società odierna, la riscoperta dei valori dell'adozione internazionale; “Relazioni internazionali”: tra politica estera, cooperazione allo sviluppo la ricerca di strategie di lungo periodo per la tutela dell'infanzia; “Prospettiva europea”: l'adozione europea tra processi d'integrazione e principi di cittadinanza comunitaria la ricerca di una declinazione dell'adozione nel vecchio continente; “Sistema Italia”: tra l'esigenza di efficienza, efficienza e trasparenza, associazioni familiari, Enti autorizzati, Commissione, Tribunali dei minorenni, Regioni a confronto per ricercare una visione e un percorso comune; “Integrazione”: famiglie adottive, Enti autorizzati, Tribunali dei minorenni, Servizi territoriali, operatori della scuola, mondo del lavoro per comprendere la complessità dell'integrazione dei figli adottivi nel quadro di una società in rapida evoluzione verso la dimensione multietnica;

Per informazioni: statigenerali@futurodeibambini.org .



Fonte: Vita , 10/12/2007


pubblicato: 12-12-2007 - modificato: 24-04-2008




FORMATO STAMPA

torna alla pagina precedente    
   vedi anche:

Progetto Yesme
percorsi di intervento a favore di giovani disoccupati


Contributo alla locazione
Bando riduci affitto


Edilizia pubblica: nelle Marche programma straordinario da 10 milioni di euro
Previsti 138 interventi su elenchi di interventi prioritari (29/01/2008)


Unioni civili, a Montecitorio un’iniziativa a favore della legge
L’iniziativa della Linfa il 23 febbraio (29/01/2008)


Venti milioni di euro per i consultori familiari
Intesa del Ministero della Famiglia con le Regioni (14/01/2008)


Adiconsum: «Mister Prezzi utile, ma combatta le speculazioni»
Tre le priorità: carburanti, filiera alimentare, osservatori (15/01/2008)


Home | Credits | Accessibilità | Termini e condizioni d’uso
Copyright © Città Metropolitana di Torino
Il sito è stato realizzato dall’ATI costituita da Apiceuropa Società Cooperativa, itaùt - information technology automazione di Gianfranco Osenga e da Pierangelo Bassignana
Sportello di informazione sociale - Via Bologna, n. 153 - 10152 Torino, Tel. 011.8614775 - Fax 011.8614844, E-mail: sportellosociale@provincia.torino.it
Numero Verde
  800666060