logo provincia di Torino
vai a areaANZIANI vai a tipoNews
segui il nostro RSS (nuova finestra)    seguici su facebook (nuova finestra)    seguici su twitter (nuova finestra)

cerca nell'archivio
  • tipo ricerca
  •      

Valid XHTML 1.0 Strict   CSS Valido!
WCAG 1.0 (Level A)
Farmaci a domicilio per gli anziani modenesi in difficoltà
Accordo tra Azienda farmacie comunali e organizzazioni sindacali pensionati (27/11/2007)


Gli anziani modenesi in difficoltà potranno ricevere i farmaci a domicilio. È il risultato dell'accordo tra l'Azienda farmacie comunali di Modena e le organizzazioni sindacali dei pensionati di CGIL, CISL e UIL, che prevede una collaborazione - attiva già dalle prossime settimane - per garantire il diritto alla salute agli anziani. L'accordo, oltre alla distribuzione a casa dei medicinali (oggi limitata esclusivamente ai casi d'urgenza segnalati dal medico di base e dalla guardia medica, servizio di cui hanno usufruito una novantina di persone nel 2006), prevede una campagna informativa sull'uso corretto dei farmaci, sulle azioni di prevenzione di base e sui servizi che riguardano i percorsi assistenziali offerti dal Comune. Nelle 12 farmacie comunali, collegate in rete, verranno quindi organizzate iniziative ad hoc su temi di interesse per la popolazione anziana, come l'asma, la vaccinazione antinfluenzale, la pressione arteriosa, il diabete e il colesterolo, l'osteoporosi.

L'Azienda farmaceutica, inoltre, darà una tessera magnetica a tutti gli iscritti al sindacato, che servirà per la misurazione gratuita della pressione - con il rilascio della documentazione cronologica dei dati - e darà diritto a sconti sui prodotti d'area parafarmaceutica. Non solo: durante le "giornate della prevenzione" (in date ancora da stabilire), saranno effettuati gratuitamente in farmacia gli esami del sangue per valutare colesterolo, trigliceridi e glicemia, con il successivo invio al medico curante in caso di valori alterati. Saranno poi organizzate delle riunioni di quartiere nei circoli anziani e dei gruppi di ascolto, dove i farmacisti si mettono a disposizione per parlare dei farmaci più comunemente usati, di quelli equivalenti, di quali medicine tenere sempre in casa, di come riconoscerli in base al principio attivo e non solo dalla confezione o dal nome commerciale. Gli anziani potranno partecipare portando da casa i propri medicinali: saranno infatti effettuate attività di controllo delle confezioni per verificarne la validità, lo stato di conservazione, le modalità di utilizzo (in particolare per quelli di più difficile somministrazione come gli spray per l'asma, i colliri, o la preparazione di soluzioni), le eventuali controindicazioni.



Fonte: Redattore sociale , 27/11/2007


pubblicato: 28-11-2007 - modificato: 28-11-2007




FORMATO STAMPA

torna alla pagina precedente    
   vedi anche:

Novità sui Livelli Essenziali di Assistenza
Incremento dei fondi destinati alle cure (30/01/2008)


A Bologna una rete di servizi per anziani fragili
“E-Care/Oldes”, promosso dalla Regione Emilia-Romagna (24/01/2008)


Per gli anziani tutele nella legge Finanziaria 2008
Aiuti economici, agevolazioni sugli affitti (17/01/2008)


CISL pensionati: «Le farmacie pubblicizzino il prezzo degli equivalenti»
Chiedere di consultare la lista dei farmaci classe C (14/01/2008)


Anziani, agevolazioni IRPEF nella legge Finanziaria 2008
Facilitazioni per anziani e non autosufficienti (08/01/2008)


Check-up gratis per gli indigenti: al via il progetto dell’AUSER
Un pacchetto messo a disposizione dal Villa Borghese Institute (17/12/2007)


Home | Credits | Accessibilità | Termini e condizioni d’uso
Copyright © Città Metropolitana di Torino
Il sito è stato realizzato dall’ATI costituita da Apiceuropa Società Cooperativa, itaùt - information technology automazione di Gianfranco Osenga e da Pierangelo Bassignana
Sportello di informazione sociale - Via Bologna, n. 153 - 10152 Torino, Tel. 011.8614775 - Fax 011.8614844, E-mail: sportellosociale@provincia.torino.it
Numero Verde
  800666060