logo provincia di Torino
vai a areaVOLONTARIATO E TERZO SETTORE vai a tipoNews
segui il nostro RSS (nuova finestra)    seguici su facebook (nuova finestra)    seguici su twitter (nuova finestra)

cerca nell'archivio
  • tipo ricerca
  •      

Valid XHTML 1.0 Strict   CSS Valido!
WCAG 1.0 (Level A)
Le “Lezioni cooperative” all’Università di Torino
L’iniziativa di Legacoop Piemonte (20/11/2007)


Appuntamento sui banchi dell'Università di Torino con "Lezioni cooperative" giovedì 22 novembre 2007 alle ore 17 presso la Facoltà di Economia, aula 4, di Corso Unione Sovietica, 218 B. L'iniziativa rientra in una serie di incontri che Legacoop ha avviato nelle università italiane, in occasione del suo 120° anniversario, come riflessioni teoriche sul mondo delle imprese cooperative, con l'intervento di due docenti universitari che svolgono una lezione agli studenti dei loro corsi, aperta agli operatori del settore.

Introdurrà l'incontro Giancarlo Gonella, presidente di Legacoop Piemonte ; seguiranno gli interventi di Luigi Puddu, docente di Ragioneria alla Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Torino, con una relazione su "Il modello economico aziendale"; Guido Bonfante, docente di Diritto della cooperazione presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università degli Studi di Torino ("L'istituto del ristorno quale strumento per il perseguimento dello scopo mutualistico"). Concluderà l'incontro Mario Primo Salani, docente di Sociologia dei processi economici e del lavoro alla Facoltà di Scienze politiche dell'Università La Sapienza di Roma.

L'obiettivo di "Lezioni cooperative" è quello di accreditare la cooperazione come oggetto di studio e di ricerca perché, per la sua complessità e molteplicità di obiettivi economici e sociali, rappresenta un terreno di studio di grande rilievo: dai temi della governance a quelli della partecipazione economica, dall'inclusione alla responsabilità d'impresa. Una sensibilizzazione al tema cooperativo che accompagna anche la disponibilità delle cooperative a collaborare con le università attraverso l'offerta di stage, testimonianze, premi per tesi di laurea e il sostegno ad attività formative superiori: in prevalenza master, come quelli già avviati a Bologna, Roma, Firenze e Torino con l'esperienza del corso di alta formazione in management dell'impresa sociale.



Fonte: Vita , 20/11/2007


pubblicato: 21-11-2007 - modificato: 10-05-2012




FORMATO STAMPA

torna alla pagina precedente    
   vedi anche:

Registro delle associazioni di promozione sociale
Aggiornato a febbraio 2012


Registro delle organizzazioni di volontariato
Aggiornato a febbraio 2012


Gli italiani e l’impegno sociale secondo l’Eurispes
Il Rapporto fotografa lo stato di salute del volontariato in Italia (25/01/2008)


Legambiente, PM10 alle stelle già nei primi giorni del 2008
All’Ilva di Taranto il primato dell’inquinamento industriale (22/01/2008)


Il Forum Sociale Mondiale diventa “diffuso”
Oltre 700 eventi organizzati in 80 Paesi (22/01/2008)


Ecco cosa fare per il disarmo
Controllarmi risponde a Massimo D’Alema (15/01/2008)


Home | Credits | Accessibilità | Termini e condizioni d’uso
Copyright © Città Metropolitana di Torino
Il sito è stato realizzato dall’ATI costituita da Apiceuropa Società Cooperativa, itaùt - information technology automazione di Gianfranco Osenga e da Pierangelo Bassignana
Sportello di informazione sociale - Via Bologna, n. 153 - 10152 Torino, Tel. 011.8614775 - Fax 011.8614844, E-mail: sportellosociale@provincia.torino.it
Numero Verde
  800666060