Città Metropolitana di Torino logo
vai a areaFAMIGLIE vai a tipoServizi
segui il nostro RSS (nuova finestra)    seguici su facebook (nuova finestra)    seguici su twitter (nuova finestra)

cerca nel sito
  • tipo ricerca
  •      
Centro diurno per malati di Alzheimer


Istituiti per la prima volta in Piemonte a metà degli anni Novanta (il Centro Aurora è stato il primo a Torino), i centri diurni per malati di Alzheimer possono essere gestiti direttamente dalle ASL o da enti privati.
In genere ospitano un massimo di 20 pazienti e vi si accede dopo un accertamento dell' Unità Valutativa Geriatrica (UVG) o dell'Unità di Valutazione Alzheimer (UVA).
I pazienti possono rimanere al centro per un orario variabile, che generalmente va dalle 7.30 del mattino alle 17.30 per cinque giorni alla settimana. Requisito fondamentale è la presenza di una rete familiare o amicale che si occupi del paziente per il resto della giornata.
Al Centro si svolgono attività di riattivazione e mantenimento delle capacità residue o di rallentamento della perdita sia delle abilità cognitive che di quelle di base e comportamentali. I pazienti sono seguiti da un'équipe composta anche da un geriatra, da infermieri e da vari consulenti, psicologo, psichiatra, fisiatra e terapista, che intervengono a seconda delle necessità. Inoltre possono essere presenti altre figure professionali: educatori, assistenti domiciliari, Operatori Socio-Sanitari (OSS), ecc.
In molti centri è prevista la consulenza psicologica e psichiatrica per le famiglie dei pazienti.

Per ulteriori approfondimenti:
- Regione Piemonte
- Elenco dei presidi socio-assistenziali del Piemonte
- Coordinamento Auto Mutuo Aiuto Piemonte (CAMAP)


pubblicato: 19-01-2003 - modificato: 04-01-2013




FORMATO STAMPA

torna alla pagina precedente    
   vedi anche:

Il mondo sommerso delle cure negate.
Indagine a Torino


La disabilità in Italia in numeri
Indagine ISTAT


1975 - 2015 Quarant’anni di riforme e di cambiamenti sociali e culturali delle famiglie
Incontro 11 dicembre 2015


Bando di concorso “Assegni di frequenza Contributi formativi” anno scolastico 2014/2015 Gestione Magistrale
scadenza 28/12/2015


Una stanza per te
Inaugurata una nuova saletta per le donne vittime di violenza alla Questura di Torino


Rinnovo patenti, arrivano screening e polisonnografia
Riconosciuta una nuova patologia: la sindrome delle apnee ostruttive


Home | Credits | Accessibilità | Termini e condizioni d’uso
Copyright © Città Metropolitana di Torino
Il sito è stato realizzato dall’ATI costituita da Apiceuropa Società Cooperativa, itaùt - information technology automazione di Gianfranco Osenga e da Pierangelo Bassignana
Sportello di informazione sociale - Via Bologna, n. 153 - 10152 Torino, Tel. 011.8614775 - Fax 011.8614844, E-mail: sportellosociale@provincia.torino.it

Numero Verde
  800666060