Città Metropolitana di Torino logo
sei in area: FAMIGLIEFAMIGLIE
segui il nostro RSS (nuova finestra)    seguici su facebook (nuova finestra)    seguici su twitter (nuova finestra)

cerca nel sito
  • tipo ricerca
  •      

Valid XHTML 1.0 Strict   CSS Valido!
WCAG 1.0 (Level A)
Famiglie

vademecum



La famiglia nella sua composizione e nei suoi compiti Ŕ cambiata anche per lo stabilizzarsi di alcuni fenomeni emergenti che riguardano il prolungamento della permanenza in famiglia dei figli, l'innalzamento dell'etÓ del matrimonio, l'aumento dei rapporti di convivenza, delle separazioni e dei divorzi, i mutamenti nelle scelte di feconditÓ delle coppie, la diffusione delle famiglie ricostituite.

I mutamenti sociali comportano nuove esigenze di interventi operativi nelle politiche sociali e nella normativa che regolamenta le relazioni dei componenti della famiglia col mondo del lavoro e aiuta nella gestione dei figli e nella cura dei familiari in generale.

Interventi del primo tipo riguardano il campo dei sostegni economici alle famiglie attraverso l'erogazione statale o comunale di assegni e indennitÓ per malattie, di sostegno della maternitÓ, contributi per l'acquisto della prima casa o per il pagamento dell'affitto, con indicazioni particolari per le situazioni di disagio.

Con gli stanziamenti previsti dalla Legge n. 285/1997, "Disposizioni per la promozione di diritti e di opportunitÓ per l'infanzia e l'adolescenza", per nidi e baby parking, si alleggerisce il carico di lavoro soprattutto per le madri lavoratrici; mentre la Legge quadro sulle politiche sociali stabilisce l'incremento dei servizi e l'assistenza domiciliare ad anziani e disabili.

Per il lavoro, la Legge n. 53/2000 sui congedi parentali, prevedendo la pari responsabilitÓ dei due genitori, il pari diritto-dovere di stare con i figli, sancisce la divisione dei compiti all'interno del nucleo familiare. La normativa sul lavoro esprime il tentativo di armonizzare le esigenze di gestione familiare con quelle dettate dalla professione anche attraverso la possibilitÓ di accesso a differenti tipi di congedi, parentali, per malattia dei figli, per motivi familiari.



Legge regionale 8 gennaio 2004, n.1
Norme per la realizzazione del sistema regionale integrato di interventi e servizi sociali e riordino della legislazione di riferimento
(Modificata dalla Legge regionale 16/2006 e dalla Legge regionale 22/2007)

In merito all'affidamento dei figli in caso di separazione dei genitori, nuovi provvedimenti sono stati definiti dalla Legge dell'8 febbraio 2006, che modifica l'art. 155 del codice civile.

In tema di mediazione familiare e gruppi di parola si consulti l'area dedicata del sito.




pubblicato: 29-01-2004 - modificato: 25-02-2014




FORMATO STAMPA

Home | Credits | Accessibilità | Termini e condizioni d’uso
Copyright © Città Metropolitana di Torino
Il sito è stato realizzato dall’ATI costituita da Apiceuropa Società Cooperativa, itaùt - information technology automazione di Gianfranco Osenga e da Pierangelo Bassignana
Sportello di informazione sociale - Via Bologna, n. 153 - 10152 Torino, Tel. 011.8614775 - Fax 011.8614844, E-mail: sportellosociale@provincia.torino.it

Numero Verde
  800666060